Il lavoro di consulenza per la messa a norma dei prodotti alimentari svolto da ExportUSA è estremamente tecnico ed approfondito ed è volto ad assicurare una procedura di importazione negli Stati Uniti veloce e senza intoppi


La nostra consulenza specializzata sulle procedure FDA che svolgiamo va molto al di là della semplice compilazione dei moduli richiesti per esportare prodotti alimentari negli Stati Uniti e comprende anche la revisione di parti critiche dei processi produttivi, la revisione della documentazione di appoggio come ad esempio i certificati ASL, e la richiesta dei permessi di importazione



ExportUSA impiega un perito tecnico in scienze delle preparazioni alimentari con anni di esperienza lavorativa per seguire le aziende in tutto il lavoro di registrazione FCE e della procedura di certificazione SID: dalla descrizione del processo produttivo, alla validazione delle autoclavi, al dialogo coi tecnici della FDA preposti al rilascio delle certificazioni SID

Stiamo parlando di un lavoro di consulenza tecnica all’importazione di prodotti alimentari complesso ed approfondito, altamente specializzato sulle procedure di esportazione negli Stati Uniti d’America.

Abbiamo ottenuto le certificazioni FDA per importanti società multinazionali di prodotti alimentari e di svariate aziende italiane leader di settore per prodotti che vanno dal tonno in scatola, alle miscele per la preparazione dei gelati, ai pasti pronti, alle creme di formaggio, alle conserve e alle creme di tartufo e tartufate. Tutte aziende che ora esportano e vendono i loro prodotti alimentari negli Stati Uniti con ampia soddisfazione.

La classe dei prodotti alimentari rappresentata da conserve, prodotti conservati sottovuoto o in scatola quali tonno, pomodori pelati, marmellate o sughi richiede un procedura di analisi ed approvazione preventiva dei processi produttivi da parte della FDA per l'importazione e la commercializzazione negli Stati Uniti d’America

Contattateci per le procedure di autorizzazione alla importazione negli Stati Uniti di conserve, sughi, tonno in scatola, marmellata, e alimenti in scatola


Quello della registrazione FCE e della procedura SID è l’unico caso di procedura di autorizzazione preventiva alla importazione e vendita da parte della FDA.  Per altri prodotti la FDA si limita invece a dettare le regole e a controllare poi, in sede di procedura di importazione in America, che la messa a norma sia conforme alle regole emanate dalla FDA stessa.

Il controllo del processo produttivo per le classi di prodotti succitate è legato al rischio dello sviluppo del botulino che, in assenza di ossigeno e a livelli di acidità superiori ad un ph del 4.6, è assai elevato.

In tali casi, la Food and Drug Administration richiede che l’azienda produttrice si registri ed ottenga il cosiddetto numero FCE [Food Canning Establishment] e, per ogni classe di prodotto, ottenga la certificazione del processo produttivo. La certificazione viene anche sostenuta dal rilascio del cosiddetto numero SID.

Quindi, mentre il numero di registrazione FCE pertiene all’azienda, il numero di SID è tipico della famiglia di prodotti che viene certificata. Elemento centrale per il rilascio della certificazione SID è la validazione della autoclave [autoclavi] usata per sterilizzare il prodotto in questione [conserve, sughi pronti, marmellate, pomodori pelati, funghi o tartufi, creme di formaggio etc]

Validazione delle autoclavi e processo di sterilizzazione

La validazione della autoclave e del processo di sterilizzazione è un processo documentale che viene svolto con lo scambio online di informazioni sul processo produttivo e di sterilizzazione tra l’azienda produttrice che intende esportare negli Stati Uniti e gli specialisti di processo della FDA. 


Di fatto si instaura un rapporto dialettico tra l’azienda che richiede il numero SID ed i tecnici della FDA. Nel corso di tale processo l’azienda invia i dati relativi al tipo di autoclave utilizzata ed al processo di sterilizzazione e di produzione impiegato. A fronte di tali dati, i tecnici della FDA richiedono informazioni aggiuntive, solitamente estremamente tecniche, volte ad assicurarsi la congruità del processo di sterilizzazione del prodotto alimentare che si intende esportare e vendere in America.

Il lavoro da svolgere quindi, va ben al di là del semplice inserimento di dati in un form elettronico e forniamo consulenza specializzata sui processi di validazione delle autoclavi e sulla procedura SID prevista dalla FDA. Si tratta invece di dialogare, a livello estremamente tecnico, con funzionari FDA specializzati in tecniche della preparazione alimentare. Il tipo di richieste, tra l’altro, non è necessariamente determinato da un rigido protocollo ed i funzionari FDA di fatto chiedono informazioni le più disparate, tutte tese a soddisfare l’esigenza della sterilità del prodotto a valle del processo produttivo.

Molti concorrenti di ExportUSA quotano prezzi per l’espletamento delle procedure di rilascio del SID molto più bassi di quelli praticati da ExportUSA. Esiste tuttavia un equivoco di fondo: il lavoro dei nostri concorrenti “low cost” si limita alla compilazione dei form online e non entra nel merito della validazione delle autoclavi o dell’efficacia del processo produttivo nel garantire la sterilità del prodotto alimentare da importare in America.

ExportUSA ha al suo interno un tecnico diplomato in tecniche della preparazione alimentare con svariati anni di esperienza. La nostra consulenza FDA è un lavoro a tutto tondo che copre tutti gli aspetti della certificazione SID. Il nostro lavoro va molto al di là del semplice completamento ed invio di un form online.