Il settore della moda / abbigliamento donna negli Stati Uniti è molto competitivo


Serve essere selettivi nel proporre la collezione ed avere agenti introdotti nel settore dei dettaglianti indipendenti



Il servizio di consulenza di ExportUSA per gli Stati Uniti comprende la revisione della collezione nonché la ricerca di agenti, rappresentanti, showroom in America

Rappresentanti moda al lavoro in un negozio a New YorkIl mercato dell'abbigliamento di moda negli Stati Uniti d'America è tanto grande quanto ferocemente competitivo


Le aziende che vogliono entrare con successo nel settore della moda statunitense devono essere preparate ad investire per creare una collezione che sia coerente nel suo complesso e "vendibile"

Con "vendibile" intendiamo che:

  • La collezione deve essere pensata per un target ben preciso;
  • Deve avere una propria personalita';
  • Deve avere un'ampiezza adeguata in termini di gamma senza però essere così vasta da comportare investimenti eccessivi per la produzione;
  • In termini commerciali poi, i prezzi devono essere costruiti in maniera coerente;
  • I cataloghi e listini devono essere completi e precisi;
  • Tutti i capi devono essere chiaramente marcati;
  • Tutti i capi sono  a norma con le regole di etichettature;
  • È stata fatta una ricerca per determinare i dazi di importazione di ciascun capo tenendo presente la composizione del tessuto. 

 

I "Road Rep": Una Categoria a sé di Rappresentanti di moda / abbigliamento negli Stati Uniti d'America

I cosiddetti "Road Rep" formano una classe a parte nel mondo della vendita di abbigliamento di moda negli Stati Uniti d'America.

Si tratta di rappresentanti di moda / abbigliamento che hanno un loro portafoglio di negozi indipendenti in America disposti lungo una rotta specifica [ad esempio: da New York al Connecticut a Chicago, per finire a Cleveland o Columbus in Ohio].

Due o tre volte all'anno, questa tipologia di rappresentanti di moda partono con un loro mezzo con al seguito tutte le collezioni di cui hanno la rappresentanza e visitano tutti i negozi in portafoglio per mostrare la collezione e raccogliere gli ordini.

I negozi vendono tutti la stessa tipologia di abbigliamento [classico da signora oppure stile business / ufficio oppure moda contemporary giovane]. I negozi sono disposti lungo una rotta agevole per poterli visitare tutti nel giro di tre/quattro settimane. Di ritorno alla base, il rappresentante invia gli ordini raccolti alla ditta che li inserisce in produzione e provvede alla spedizione.

Si tratta di una modalità di rappresentanza e di vendita di abbigliamento e moda negli Stati Uniti che si adatta bene a produttori di moda di dimensioni piccole e medie.

Questo tipo di rappresentanti conosce esattamente il gusto dei negozi che visita: ogni rappresentante è specializzato su un tipo particolare di segmento. In questo modo il produttore di moda italiano è sicuro che la sua collezione viene presentata solo a negozi che vendono quel particolare tipo di abbigliamento. 

ExportUSA offre un servizio di consulenza specializzata alle aziende che vogliono vendere abbigliamento moda da donna negli Stati Uniti

    1. Assieme ad una società di rappresentanza di moda americana con un'esperienza quasi ventennale, rivediamo l'intera collezione, cataloghi e listini.
    2. La presentiamo a showroom e rappresentanti delle varie aree degli Stati Uniti.
    3. Agiamo in qualità di sales manager coordinando i rappresentanti che saranno assegnati alle varie aree degli Stati Uniti.

Prerequisito perché un progetto di ingresso nel mercato della moda statunitense abbia successo è comunque la flessibilità ad adattare nel tempo la collezione alle esigenze del mercato/cliente/consumatore ed un budget adeguato per sostenere l'investimento necessario per:

  • campionarii per gli agenti;
  • partecipazione a fiere e mart locali;
  • contributo spese per gli showroom che rappresenteranno la collezione;
  • spese di ricerca agenti.


Il servizio di consulenza per l'abbigliamento offerto da ExportUSA ha un carattere molto pratico: il primo passo è quello di individuare, all'interno della collezione, i capi di abbigliamento e gli stili più adatti per il mercato americano e solo in un secondo tempo si passa alla ricerca dei rappresentanti / showroom. 



Le prospettive di sviluppo strategiche per il settore moda e abbigliamento 

Entro il 2025 le 600 città più grandi in termini di PIL pro capite determineranno almeno due terzi della crescita economica globale. Nella la Top 10 di queste città ci sono New York e Los Angeles. In risposta a questo trend che vede il potere d'acquisto concentrarsi in specifici poli geo-demografici, i brand della moda danno un peso sempre più rilevante alle strategie di internazionalizzazione e pianificano la loro espansione geografica adeguatamente.    

 Lo sviluppo dell’e-commerce impatta sempre di più la sfera economica del nostro vivere quotidiano e in particolare, nel settore del fashion si stima che nel 2016 oltre il 60% degli acquisti sarà influenzato da canali online: siti e-commerce, pubblicazioni su magazine online, social media e digital marketing. Le case di moda si adattano per rimanere competitive e mantengono uno spirito innovativo costruendo un’offerta multicanale integrata e uniforme. 

Il mercato dell’abbigliamento femminile negli Stati Uniti è cresciuto dell’2% rispetto al 2014, raggiungendo un volume di 225 miliardi di dollari.

Le dimensioni e sopratutto la varietà di segmenti che presenta in termini di punti prezzo, stili, stagionalità e condizioni d'uso per non parlare della certezza del diritto e la sicurezza su pagamenti e tempistiche ne fanno uno dei più attraenti per le grandi come per le piccole aziende che hanno prodotti di qualità e voglia di raccontare la propria personalità alle clienti americane. 





Visita in negozio di un rappresentante di moda a New York