Tassazione e trattamento fiscale redditi da royalty negli Stati Uniti d’America - Witholding tax [ritenuta d’imposta] su royalty negli Stati Uniti

trattamento fiscale royalty America

La tassazione dei redditi derivanti da royalties negli Stati Uniti d’America è semplice da determinare. Più interessante è il trattamento fiscale negli Stati Uniti dei redditi derivanti da royalties nel caso in cui siano posti in essere contratti di licensing con società estere per attività da svolgersi in paesi esteri da parte di società americane

I redditi derivanti dal pagamento di royalties negli Stati Uniti d’America sono determinati dal fisco americano guardando al paese in cui i diritti di royalty generano reddito [Internal Revenue Code 861(a)(4) e 862(a)(4)]


I redditi da royalty includono il licensing [licenza] a terzi di proprietà intangibili come brevetti, knowhow e altri diritto d’uso di proprietà intellettuali di cui la società americana è titolare.

In America i redditi derivanti dalla cessione dei diritti di sfruttamento di proprietà intellettuali [royalties] sono determinati guardando al paese in cui tali diritti generano un reddito.

Il fisco americano per determinare la fonte del reddito [la “source of income”] guarda al paese in cui sono protetti i diritti che hanno generato il reddito da royalty. Se le royalties sono generate negli Stati Uniti allora il reddito da royalty sarà soggetto a tassazione in America.

Esempio 1
La società A cede il diritto di sfruttamento di un software alla società B per un determinato numero di anni. La società B rivende il software negli Stati Uniti d’America. In questo caso i redditi da royalties percepiti dalla società A sono soggetti a tassazione negli Stati Uniti. Questo sia nel caso che la Società A sia una società estera [italiana ad esempio] oppure una società americana. Le royalties percepite dalla società A rappresentano un reddito tassabile negli Stati Uniti. Nel caso in cui la società B sia una società americana mentre la società A sia una società estera, la società B applicherà una witholding tax, una ritenuta alla fonte, sulle royalties che pagherà alla società A [Internal Revenue Code 881 e 1442]

Notare che in questo caso le royalties percepite dalla società A sono soggette a witholding tax [ritenuta d’imposta alla fonte] solo per la porzione di royalties generate da vendite effettuate dalla società B negli Stati Uniti d’America. Per le royalty derivanti da vendite effettuate in altri paesi la società B non e’ tenuta ad effettuare ritenute.


Il problema delle cosiddette “cascading royalty” [le royalty a cascata]

Esempio 2
Una società americana accorda il diritto di sfruttamento di un brevetto industriale per la durata di 10 anni ad una società italiana in cambio del pagamento di una royalty del 2% sui ricavi generati dalla vendita di un certo macchinario industriale venduto dalla società italiana.

La società italiana, a sua volta, sublicenzia i diritti di sfruttamento industriale di cui sopra ad una società estera [francese ad esempio]. A sua volta questa società francese effettua delle vendite di macchinari negli Stati Uniti d’America. La questione a questo punto diventa se la società francese deve effettuare una ritenuta d’imposta [witholding tax] sui pagamenti alla società italiana per le vendite di macchinari effettuate negli Stati Uniti.

La giurisprudenza americana in materia di royalty [SDI Netherlands B.V. versus Commissioner, 107 T.C. 161 (1996)] ha rigettato la applicabilità delle royalty a cascata e quindi, nel caso ipotizzato, la società francese non deve applicare ritenute d’imposta. A margine, si noti comunque che il trattato contro la doppia imposizione tra Stati Uniti e Olanda esenta da witholding tax [ritenuta d’imposta] i pagamenti di royalty a favore di società olandesi da parte di società statunitensi.


Reddito da royalty oppure ricavo di vendita: Impatto sul trattamento fiscale del reddito negli Stati Uniti

A volte non è facile determinare se si è in presenza di un reddito da royalty oppure ad un reddito derivante da una attività di vendita. La distinzione è cruciale perché il trattamento fiscale dei redditi da royalty e dei ricavi da vendita generati negli Stati Uniti sono differenti tra loro come pure sono differenti le regole per determinare se un determinato reddito è soggetto o meno a tassazione negli Stati Uniti.

La natura del contratto posto in essere va valutata quindi con attenzione per determinare il tipo di reddito generato. Determinata la natura del reddito si potrà decidere se si tratta dunque di reddito soggetto a tassazione in America o meno e passare quindi alla quantificazione dell’imposta dovuta.

È importante distinguere quindi tra la vendita di un diritto allo sfruttamento di un marchio oppure di un opera [musica o software] dalla vendita di un prodotto protetto da copyright. Sono due cose diverse e le implicazioni in termini di tassazione per gli Stati Uniti sono notevoli perché il primo caso ricade sotto la disciplina della tassazione dei redditi derivanti da copyright, mentre il secondo caso ricade sotto la fattispecie della tassazione dei ricavi di vendita.

Nota finale sulla tassazione delle royalty negli Stati Uniti

I redditi da royalty prodotti da una società estera posseduta da una società americana, secondo le norme fiscali americane, sono tassabili solo nella stato estero in cui la controllata estera della società americana opera. Questo a patto che la controllata estera svolga una attività di promozione e gestione attiva dello sfruttamento dei diritti d'uso della proprietà intellettuale alla fonte dei redditi da royalty.

Esempio 3
La società A Corp., corporation americana costituita in Delaware, controlla la società B, Ltd. con sede a Sofia, in Bulgaria. La società B è titolare di un brevetto relativo ad una tecnologia per la calibrazione delle stampanti industriali a colori. Attività della controllata B è quella di gestire accordi e contratti di licenza della tecnologia protetta dal brevetto in parola.  In questo scenario, i redditi da royalty prodotti dalla controllata B, Ltd. sono soggetti a tassazione in Bulgaria fino a che non vengono riportati in America oppure investiti in asset americani [di qualsiasi tipo]



« indietro ]